I nostri partner ufficiali

Il Nuovo Direttivo

Presidente

Stefania BET

Vice Presidente

Ada POLLESEL

Consigliere

Sara BATTISTON

Consigliere

Cristina FONSATTI

Consigliere

Sibilla Meneguz

Consigliere

Sonia VALERIO

Consigliere di diritto

Alessandra ZANDANEL

Consigliere di diritto

Stefano PAGOTTO

Il gruppo, che si dedica alla produzione di commedie musicali, è nato nel 2006 dalla passione di Stefania Bet, Silvano Tocchet docenti all’Istituto Flaminio e Alessandra Zandanel contattata dopo aver apprezzato alcune sue rappresentazioni. La loro volontà è quella di colmare un vuoto nel panorama teatrale della città di Vittorio Veneto, dove non esistevano le rappresentazioni di musical ma soprattutto dare la possibilità ai ragazzi delle scuole superiori di accostarsi in modo diverso alla musica, alla danza e al teatro per esprimersi e mettersi in gioco. I tre referenti del progetto, sono stati sostenuti, fin dai primi passi, dall’Istituto Flaminio e da un gruppo di adulti/genitori che hanno sempre offerto la loro gratuita collaborazione nella realizzazione dei costumi e delle scenografie dei vari spettacoli.

I primi due spettacoli realizzati all’interno dell’Istituto Flaminio (50 ragazzi coinvolti), sostenuti da preside, consiglio d’istituto e con la collaborazione della scuola professionale di Belluno che ha curato i trucchi e le acconciature, sono stati: nel 2006 “Summer Nights: comunicazione attiva e brillante” (tratto da Grease), che ha contato nelle sue otto repliche circa 2500 spettatori e, l’anno successivo 2007, su progetto della Regione Veneto, “I care: quando si ama veramente” tratto da 7 spose per 7 fratelli) di cui vengono effettuate cinque repliche, segnando l’inizio di un vivo interesse per il musical nella città di Vittorio Veneto e dintorni.

Nell’autunno 2008, prende avvio il progetto Aliestese, che vede la collaborazione della Città di Vittorio Veneto, e coinvolge quasi 100 ragazzi vittoriesi dai 14 anni in su. Lo spettacolo presentato nel 2009 è “Bring on tomorrow, stelle alla ribalta” (tratto da Fame) che viene messo in scena a partire dal mese di marzo e viene più volte replicato.

Nell'estate 2009 il gruppo informale Aliestese si costituisce in associazione, e definisce il nuovo progetto “Assisi 1204: semplicemente amore” tratto dal celebre Forza Venite Gente, che andrà in scena nel 2010 e viene replicato ancora oggi.

Nel dicembre 2011 aderendo al progetto di Rete Eventi intitolato “L’Europa: se non ora quando” della provincia di Treviso viene proposto lo spettacolo “Eur-hope- Un Europa con un cuore”. Il musical è un adattamento del precedente spettacolo Bring on tomorrow, e affronta oltre al tema dell’Europa, alcune problematiche giovanili.

L’Associazione Aliestese nel settembre 2012 inizia una nuova sfida che prevede l’inserimento della musica dal vivo per la realizzazione dello spettacolo “Oltre l’Arcobaleno” liberamente tratto dal celebre romanzo di Frank Baum "Il meraviglioso mago di Oz”. Per questo ambizioso progetto, oltre che dei soliti responsabili dei vari settori, si è avvalsa della collaborazione di Stefano Pagotto (musicista, compositore, direttore d’orchestra e coro). Lo spettacolo richiede molte energie perché oltre ai numerosi attori, ballerini e cantanti per un cast di oltre 80 persone dai 4 ai 60 anni, si avvale di un’ orchestra di 40 elementi. Lo spettacolo viene ancora oggi replicato ed è stato utilizzato anche per realizzare il progetto con le scuole primarie dal titolo “Sulle note e i colori dell’arcobaleno”.

Nell’estate del 2014 Aliestese realizza il suo primo spettacolo inedito “Speriamo che sia femmina” scritto da Alessandra Zandanel, Cristian Da Col e Stefano Pagotto. Lo spettacolo nasce dalla richiesta di organizzare una serata a favore di Gianangela Gigliotti, una delle tante donne vittime di violenza. In un primo momento si era pensato di proporre la replica di uno spettacolo del nostro repertorio; successivamente, vista l’importanza del tema, si è deciso di creare una commedia musicale che come tema centrale avesse la vita di una donna e non la violenza. Il taglio di questo spettacolo è volutamente leggero, perché riteniamo che si possa trattare un tema importante come questo, con leggerezza e anche un po’ di ironia, non dimenticando che nella vita ci possono essere anche momenti difficili. Anche questo spettacolo, come il precedente, si avvale della musica dal vivo. Lo spettacolo viene tuttora replicato.

Nel gennaio 2016 ecco un nuovo progetto: Lo spettacolo per Orchestra "I got Rhythm". Nasce su iniziativa di Stefania Bet, presidente dell'Associazione Aliestese, come dedica al padre, fondatore della Scuola di Musica A. Corelli e appassionato di jazz, ad un anno dalla scomparsa. Il concerto ha come figura principe George Gershwin, punto di riferimento per tutti gli appassionati di musical e di Jazz. Con questo spettacolo, partendo dalle note di Gershwin, gli “aliestesini” ripercorrono le tappe salienti del jazz e della canzone americana fino a Leonard Bernstein, passando per Glenn Miller, Nat King Cole e Frank Sinatra. Momenti recitati fanno da filo conduttore dello spettacolo diretto dal Maestro Stefano Pagotto. Alcuni brani sono cantati e accompagnati dai cantanti e dai ballerini di Aliestese. Lo spettacolo è coordinato da Alessandra Zandanel e da alcuni dei suoi collaboratori (Cristian Da Col, Alberto Stefan, Sara Battiston, Teresa Guidone, Giulia Costa e Michela Tocchet). Gli arrangiamenti sono stati curati da Stefano Pagotto, con la collaborazione dei maestri Oscar Cecchetto (pianoforte), Luigi Vitale per gli arrangiamenti delle percussioni, Dario Zandegiacomo per alcuni aspetti delle parti dei fiati e Luigi Predelle. Lo spettacolo è tuttora replicato.

Tramite i bottoni in basso potete accederete alle pagine del sito Aliestese per la consultazione dello statuto e per conoscere il nostro Direttivo Tecnico.



Lo Statuto Il Direttivo Tecnico

Associazione Aliestese sede legale: via S.Andrea nr.33 - 31029 Vittorio Veneto
c.f.: 93015670263 - P.Iva:04637520265